Menu ☰

fare l amniocentesi si o no

L’amniocentesi ha un rischio di complicanze, fra le quali anche la corionamniotite quasi sempre letale per il feto, di circa 1/500 se effettuata nei migliori centri. Il rischio calcolato con la TN si dovrebbe confrontare con quello della amniocentesi.

Mi trovo a dover decidere se effettuare o meno l’amniocentesi (tengo a precisare che in caso di certezza della nascita di un bimbo con anomalie cromosomiche interromperei la gravidanza). La mia titubanza deriva dal rischio di aborto di un feto sano dopo l’amniocentesi. Potrei intanto fare un triplo-test e decidere in seguito al

 ·

O la NIPT cioè la ricerca di frammenti di dna fetale su sangue materno. Sono entrambi test di screening e non diagnostici, ma credo che, se fosse nel dubbio, potrebbero farla stare più tranquilla. Ovviamente qualora debbano dare risultati “a rischio”, sarebbe ancora in tempo ad effettuare l’amniocentesi.

Nov 25, 2008 · Fatti spiegare bene prima di fare un’esame invasivo dalla tua ginecologa il rischio di perdere un bambino sano, a causa, proprio dell’esame, e’ di circa 1-su 200 ! e poi ricorda che la villocentesi e l’amniocentesi diagnosticano i difetti cromosomici ma non i problemi cardiaci o scheletrici.

Status: Resolved

Oggi mi sono risentita con la ginecologa. Ci siamo sentite per fare il punto della situazione e le ho chiesto se fosse il caso di fare oltre al bitest l’amniocentesi.

L’amniocentesi. L’amniocentesi è una tecnica di diagnosi invasiva prenatale, che consiste nel prelevare una piccola quantità del liquido amniotico che avvolge e che protegge il feto, allo scopo di ottenere dei campioni biologici utili ad una diagnosi prenatale.

Sep 24, 2007 · Migliore risposta: non so perché ti hanno proposto di fare l’amniocentesi, ma se non ci sono ragioni valide come gravi patologie ereditarie che possono beneficiare di una diagnosi precoce io non la farei. ormai è una procedura di routine ma non è priva di …

Status: Resolved

E ancora: “Dottore, non sono venuta a fare l’ecografia strutturale perche’ ho fatto l’amniocentesi!” Questo e’ un errore comune che nasce dalla convinzione che l’amniocentesi, in quanto cosi’ delicata, sofferta e, perche’ no, costosa, sostituisca ogni altro esame, dando sicurezza in …

Si precisa che esistono alcune malattie congenite che non sono rilevabili né dall’amniocentesi né dalle ecografie. Ovviamente con l’amniocentesi si avrà la certezza del sesso del nascituro dato che va avedere il cariotipo e quindi il numero e la forma dei cromosomi.

Solitamente i rischi amniocentesi sono di tre tipi: aborto spontaneo, rischio di infezione del feto e errore nei risultati. Affidandosi ovviamente a strutture specializzate è alquanto difficile ritrovarsi a fare i conti con i rischi amniocentesi, negli anni insomma si è avvertita una …

oggi ho avuto i risultati del bi-test e della traslucenza e mi hanno consigliato di fare l amniocentesi. tralascio il mio sgomento iniziale, sto aspettando che mi richiami la mia gine per parlarne anche con lei. sono già a 13 settimane ed il tempo st..

Le complicanze più frequentemente osservate dopo l’amniocentesi risultano essere l’aborto e la rottura del sacco amniotico. Il rischio di aborto della tecnica si aggira intorno 0,2-0,5%. Di tale percentuale si deve tener conto quando si valuta il rischio/beneficio della procedura diagnostica.

Pensate che in Europa questa cosa si fa da anni. Pensate a cosa volete fare. Parlatene con qualcuno di cui vi fidate. Se decidete di fare l’amniocentesi, anche con un numero incoraggiante (e in questo caso la dovrete pagare), leggete bene il consenso informato di quello che fate, per decidere meglio.

Le delezioni si possono evidenziare in un cariotipo attraverso l’assenza di una o più bande cromosomiche, o addirittura di un intero braccio. L’effetto di una delezione dipende dalla grandezza della porzione mancante e dal tipo di informazione genetica in essa contenuta.

Se il test si effettua a 11 settimane il risultato arriva nella 14esima, quindi si fa in tempo a fare una villocentesi tardiva; altrimenti, se ci si trova a una settimana più avanzata, si può fare l’amniocentesi.

Feb 19, 2001 · Il discorso se fare il tritest seguito dall’amniocentesi se il tritest è sospetto o se fare direttamente l’amniocentesi è complicato perchè prende come riferimento diversi fattori e cioè (I) il tritest è meno accurato, (II) l’amniocentesi è un esame che ha un certo rischio,

In Italia si fanno troppe villocentesi ed amniocentesi. L’Italia detiene da anni il primato europeo per l’alto numero di villocentesi ed amniocentesi, tra donne anche giovani.

A differenza di altri esami di screening puramente statistici, l’amniocentesi è un esame invasivo e comporta una possibilità di aborto spontaneo dello 0,5%.

In uno studio campione effettuato c/o l’Artemisia Main Center di Roma (centro in cui si effettuano circa 5000 amniocentesi all’anno) si sono trattati con diverse procedure circa 400 casi, dividendoli in 3 gruppi in base al trattamento attuato: Beta-mimetici da 2 giorni prima a 5 giorni dopo l’amniocentesi

Scopi ·

Cosa si può conoscere dello stato di un bambino mediante una amniocentesi: L’amniocentesi, o prelievo di liquido amniotico, è tecnicamente sempre la stessa procedura. Nel liquido amniotico, però, si possono ricercare moltissime cose.

Infatti, sebbene ormai l’amniocentesi sia stata ben messa a punto, in 1 caso su 300 si può avere rottura delle membrane. Nel caso di una donna che è a favore dell’aborto terapeutico è chiaro che la scelta di fare l’amniocentesi sia giusta; ci sono anche donne che non abortirebbero ma che comunque preferiscono sapere ed essere preparate.

La ginecologa che mi ha seguito all’inizio della gravidanza mi ha detto che avendo due distacchi uno di 18 mm e l’altro di 35 mm era rischioso fare l’amniocentesi, e mi ha fatto fare il bitest che è risultato 1 su 4690 per la trisomia 21 e 1 su 11430 per la trisomia 18.

Bi-test (o tri-test): ecco perché non l’ho fatto Visite mediche in gravidanza novembre 30, 2015 Insieme ai mille dubbi se fare o meno l’amniocentesi, un’altra possibilità (meno invasiva) mi si prospettava davanti: fare …

L’amniocentesi e la villocentesi sono esami che oggi molte donne in attesa scelgono di fare per individuare eventuali anomalie genetiche del bebè che hanno in …

L’esame dei villi coriali serve a valutare il cariotipo, cioè l’assetto cromosomico fetale, al fine di valutarne la normalità o, al contrario, la presenza di anomalie.

 ·

In altre parole, non esiste una corrispondenza tra lo studio “morfologico” o “strutturale” del feto tramite le ecografie e lo studio “cromosomico” tramite amniocentesi. Si tratta di due aspetti che possono coesistere, oppure essere indipendenti.

Per vedere il video di come si esegue l’amniocentesi clicca qui Per appuntamenti di diagnosi prenatale, fuori orario segreteria, si puo’ telefonare in ogni momento al …

L’amniocentesi si può fare nel secondo trimestre, e quando il vostro ginecologo ve la consiglia, è meglio farla, così si sa come prepararsi all’arrivo di un bambino che magari non è sano oppure si può intervenire tempestivamente per curarlo.

Oct 24, 2017 · L’amniocentesi e la villocentesi fondamentalmente sono molto simili, cambia l’epoca in cui vengono eseguiti; si tratta di esami invasivi nel senso che si invade letteralmente la cavità

Apr 21, 2012 · So che se c’è familiarità con alcune patologie che vengono verificate tramite amniocentesi l’esame – che costa parecchio – non si paga. Non so se si debba pagare il ticket o meno. Ti consiglio di rivolgerti al tuo ginecologo per qualsiasi …

Ora stiamo percorrendo la via del dna fetale ma ormai il tarlo in testa me l’hanno messo e non so cos farese fidarmi di questo dna o andare diretta all’amniocentesi (con i rischi che si porta dietro)

L’esame è in genere relativamente rapido, anche se in alcuni casi può protrarsi fino a 45 minuti e oltre se il feto non si trovasse in posizione ottimale per una misurazione sufficientemente precisa.

Sono di 16 settimane ho 42 anni e per l’eta’ ho deciso di fare l’amniocentesi. Ho gia’ 2 figli Alessandro di quasi 14 anni e Davide di quasi 8 anni. Con entrambi non l’ho …

L’amniocentesi si pratica nel periodo compreso che va dalla quindicesima alla diciannovesima settimana di gravidanza ed in funzione di quando viene praticata si parla di: Amniocentesi precocissima. Se il prelievo viene effettuato tra l’undicesima e la quattordicesima settimana dal concepimento.

Nov 05, 2008 · Se la risposta è SI’ non fare l’amniocentesi e cerca di vivere la tua gravidanza serena. Se la risposta è NO fai l’amniocentesi con fiducia. Spero di averti aiutato a stare più serena. Fonte/i: La mia esperienza personale . zengadianzio · 1 decennio fa . 0. Pollice in su. 0.

Status: Resolved

Di solito se tale rischio Down è uguale o minore di 1/350 (alla nascita) si consiglia di fare l’amniocentesi o villocentesi. Pertanto a tutte le donne di 35 anni, che hanno come sappiamo, un rischio Down, alla nascita di 1/350 di solito si consiglia l’amniocentesi.

Titolo: Re: Non sono convinta di fare l’amniocentesi. Mar 13 Mar 2012, 02:06 Certo che la scelta e’ vostra ma direi che le valutazioni oggettive, dico oggettive, sono da fare in base all’eta’ ed alla vostra storia genetica, oltre che nel caso specifico, al rischio piu’ elevato nel caso di indagini invasive perche’ si …

 ·

Con l’amniocentesi a 16 settimane o la villocentesi a 11, in mani esperte, si ha la certezza assoluta e un rischio bassissimo di aborto, una donna su 300, almeno nei centri che, come il nostro

Se si vuole essere sicuri al 100% che il feto non abbia la sindrome di Down, è necessario fare l’amniocentesi o la villocentesi. Queste sono però procedure invasive, …

Amniocentesi: Premessa Decidere se eseguire la diagnosi prenatale (amniocentesi o villocentesi) durante la gravidanza può essere difficile, ma e’ necessario ricordare che non si deve ricorrere a tali tecniche diagnostiche se non lo si vuole.

Qui si parla di gente a cui è stato detto di aspettare che il figlio gli morisse letteralmente in grembo, o diagnosi di aspettative di vita di qualche giorno o qualche mese, sempre solo con l’ausilio di macchinari medici, bambini che non avrebbero mai potuto vedere la propria casa.

L’Amniocentesi, come tutti sanno è un esame invasivo, che sia pure minimo, comporta un certo rischio, La Paziente o meglio la Coppia deve essere informata esattamente di cosa si …

La amniocentesi si esegue di solito fra l 15° e la 18° settimana di gravidanza e consiste nella introduzione in utero, sotto guida ecografica, di un ago e nel prelievo di un campione del liquido in cui è immerso il feto (liquido amniotico).

L’ amniocentesi si esegue tra le 15 e le 18 settimane. L’ esame viene eseguito in regime ambulatoriale (non è richiesto il ricovero) e non è particolarmente doloroso, comportando solo il dolore legato alla puntura con l’ ago.

Posted in Visite Prenatali | No Comments » Dove fare l’amniocentesi a Roma: l’elenco dei centri mercoledì, febbraio 12th, 2014. L’amniocentesi e’ la piu’ diffusa delle tecniche di diagnosi prenatale. La si esegue tra le 15 e le 18 settimane di gestazione, e consiste nell’ Tags: amniocentesi, amniocentesi Roma, Visite Prenatali

In questo caso, però, si attiva immediatamente una rete di salvataggio, in quanto di fronte a un test positivo, cioè alterato, la coppia viene inviata verso l’amniocentesi di conferma, il che ci dà la misura, ancora una volta, che al momento l’unico test realmente certo rimane l’amniocentesi».

Si può diagnosticare con una sicurezza del 98% la sindrome di Down analizzando i cromosomi del feto ed è possibile eseguire quest’analisi attraverso una villocentesi (prelievo di un frammento di placenta, decima settimana di gravidanza)o un’amniocentesi (diciottesima settimana di gravidanza).

Questa metodica si basa su una elaborazione delle tecniche NGS utilizzate in età prenatale già da tempo negli Stati Uniti. L’amniocentesi genomica (Next Generation Prenatal Diagnosis o NGPD) fornisce tutte le informazioni oggi eticamente diagnosticabili con le più recenti metodologie genomiche.

Aug 08, 2014 · La maggior parte delle donne giovani senza una vera indicazione all’esame invasivo preferisce sottoporsi ad amniocentesi, infatti ancora molti credono che …

E’ però improponibile fare l’amniocentesi a tutte le donne, poichè, a parte i costi sanitari, l’amniocentesi o la villocentesi, sono metodiche invasive, che hanno un rischio di aborto di circa lo 0,5 -1%.